[Zebre Rugby Club]L’IRLANDESE MICK KEARNEY LANCIA LA SFIDA ALLA SUA EX SQUADRA DEL LEINSTER

0

PARMA, [Zebre Rugby Club]

 

“IL NOSTRO FOCUS PRINCIPALE SARÀ RIVOLTO ALL’ACCURATEZZA IN TUTTE LE FASI DI GIOCO”

 

 

di Simone Del Latte

Parma, 22 ottobre 2020 – Quella con il Leinster sarà una sfida speciale per Mick Kearney. Il seconda linea irlandese è infatti insieme al compagno di reparto Ian Nagle uno degli ex di turno di questo 3° turno di Guinness PRO14 che, venerdì 23 ottobre, vedrà le Zebre Rugby fronteggiare i sette volte campioni del torneo alla RDS Arena di Dublino.

L’incontro – il 14° in gara ufficiale tra le due formazioni rivali del Girone A – sarà trasmesso in diretta su Dazn con calcio di inizio alle ore 20:35 italiane.

Dopo aver sollevato il suo secondo titolo di campionato celtico nel 2018/19 ed aver disputato 51 gare ufficiali con il XV di coach Cullen, il 29enne dublinese è dall’estate del 2019 uno dei punti fissi del pacchetto di mischia delle Zebre, squadra con cui vanta 17 presenze sin qui.

Il suo arrivo a Parma ha portato tanta esperienza e qualità ad un club che fa dello sviluppo dei più promettenti giovani italiani uno dei suoi pilastri tecnici e societari.

Cresciuto nelle giovanili del Leinster e diplomatosi alla Mount Temple Comprehensive School di Clontarf, il giocatore si è guadagnato la sua prima chiamata in Guinness PRO14 nell’estate del 2011, unendosi al Connacht a conclusione del Mondiale U20 disputato con l’Irlanda in Italia.

L’esordio in campionato celtico arriva a vent’anni, nel novembre 2011 contro i Gallesi Ospreys. Dopo aver collezionato 68 partite ufficiali con la franchigia di base a Galway, il n° 5 irlandese ritorna in forza ai Dubliners nell’estate del 2015, forte di quattro stagioni trascorse con la maglia dei neroverdi e di due gare con l’Irlanda Emergenti, la seconda selezione nazionale dei trifogli.

Che partita sarà quella di venerdì sera a Dublino e che Zebre dobbiamo aspettarci? “Sarà una partita molto tosta con il Leinster, dobbiamo scendere in campo con estrema precisione. Se commetti errori in alcune zone del campo o nell’esecuzione di alcune giocate in attacco e in difesa, sappiamo quanto loro siano efficaci nel farteli pagare. Il nostro focus principale sarà rivolto all’accuratezza in tutte le fasi di gioco”.

Sarà una sfida speciale per te contro la tua ex squadra. Con che motivazioni scenderai in campo e che ricordi hai degli anni trascorsi con la maglia del Leinster? “Sì ho dei bellissimi ricordi degli anni trascorsi al Leinster. Ho grandi motivazioni, cercherò di sfruttare bene le mie chance e di esprimere la mia miglior prestazione possibile. Questo non cambierà però l’impegno che offro alla squadra in tutte le circostanze. Certo sarà bello rivedermi a fine partita con un paio di ragazzi nel rispetto delle misure di distanziamento sociale”.

Quali aspetti del gioco saranno decisivi per portare a casa il risultato? “Penso che le opzioni di gioco saranno tante e che il pacchetto di mischia consocerà un impiego massiccio. Il Leinster è straordinariamente accurato nel decidere in quale area del gioco condurre la gara. Cercheremo di portare pressione e di imporci con la rimessa laterale. Questo ci permetterà di entrare in partita”.

Viste con gli occhi dell’avversario, quale aspetto ti ha sempre impressionato del gioco delle Zebre nelle occasioni in cui le hai affrontate in campo? “Le Zebre hanno sempre giocato con uno straordinario impegno, fisicamente soprattutto. Non è mai stato facile imporci su di loro e dovevi rimanere concentrato per i primi 60/70 minuti di gioco nella speranza di abbatterlo. Questo è quello che mi ha sempre impressionato, la loro dedizione alla lotta che mettono lungo tutta la partita”.

Sei a Parma dall’estate del 2019. Che ambiente hai trovato in Italia e com’è stato l’inserimento in squadra e in città? “Sì adoro davvero Parma, una bellissima città con persone molto accoglienti e socievoli. E’ stato uno shock culturale sotto certi punti di vista ma nel complesso sto apprezzando tanto quest’esperienza in Italia”.

Qual è il grande valore che giocatori esperti come tu e Ian potete offrire al giovane gruppo delle Zebre? “Penso che sia io che Ian abbiamo cercato di inserirci in squadra consolidando l’esperienza già presente qui. Ci sono tantissimi giocatori esperti che al momento sono fuori con la Nazionale che hanno costruito una solida struttura di gioco e stanno dando un grande contributo ai più giovani. Dal mio punto di vista, cerco di aiutare questa crescita”.


La scheda di Mick Kearney, seconda linea delle Zebre Rugby:

Nome: Mick

Cognome: Kearney

nato a: Dublino (IRE)

Il: 29/03/1991

Altezza: 198 cm

Peso: 116 kg

Ruolo: Seconda linea

Honours: Irlanda Emergenti, Irlanda U20

Caps: 0

Presenze in Guinness PRO14: 117

Presenze in EPCR Champions Cup: 13

Presenze in EPCR Challenge Cup: 6

Club precedenti: Clontarf FC (IRE), Connacht (IRE), Leinster (IRE)

Instagram: mick_kearney