Il tecnico bianconero non guarda alla classifica ma si gode la grande prestazione dei bianconeri, esaltando le virtù e la forza del gruppo

Domenico Toscano
© foto di Cesena FC

A cura di Lorenzo Baiardi

Mister Domenico Toscano, dalla testa della classifica – almeno ancora per qualche ora – si gode una vittoria cercata e guadagnata in un momento fondamentale della stagione.

“Concedere solo quindici minuti di palleggio al Gubbio vuol dire avere fatto una grande prestazione – sottolinea il tecnico bianconero –: questa squadra è da applausi. Se non fai una grande prestazione contro il Gubbio, ti mette sotto: sono avversari davvero di tutto rispetto”.

Alla vigilia Toscano si sentiva molto sicuro delle scelte e aveva già in mente la partita che il Cesena avrebbe fatto: “Ma guardate che chiunque avessi fatto giocare in questo momento avrebbe fatto una grande prestazione – assicura il tecnico calabrese –: il gruppo è in palla. L’alchimia e il clima sono straordinari: come si allenano, come arrivano alla gara, come vogliono vincere… Il campionato è lungo, abbiamo già subito un nuovo test importante con l’Entella, ma in questo momento davvero non so dove potremmo arrivare. Sono molto soddisfatto”.

Cesena 3
Gubbio 0

CESENA (3-4-1-2): Tozzo; Ciofi, Prestia, Mercadante; Albertini (37′ st Zecca), De Rose (45′ st Bumbu), Saber (38′ st Francesconi), Calderoni ; Chiarello (43′ st Adamo); Corazza, Udoh (37′ st Ferrante). A disp.: Lewis, Pollini, Kontek, S. Shpendi, C. Shpendi, Lepri. All.: Toscano

GUBBIO (4-2-3-1): Di Gennaro; Corsinelli, Redolfi (17′ st Morelli), Signorini, Bonini; Toscano (15′ st Bontà), Rosaia (15′ st Bulevardi); Arena, Vazquez, Spina (25′ st Artistico); Mbakogu (15′ st Francoforte). A disp.: Meneghetti, Semeraro, Di Stefano, Tazzer, Vitale, Portanova. All.: Braglia

ARBITRO: Giuseppe Collu di Cagliari. Assistenti: Massimiliano Bonomo di Milano e Andrea Nasti di Napoli. Quarto ufficiale: Enrico Eremitaggio di Ancona.

RETE: 2′ Corazza (C); 28′ st Saber (C), 45′ st Ferrante (C)

NOTE: 9.353 spettatori. Angoli: 6-1. Ammoniti: Udoh (C), Vaquez (G); Rosaia (G), Signorini (G), Albertini (C), Saber (C), De Rose (C). Espulsi: al 22 st Vasquez (G) per doppia ammonizione. Al 24′ st il tecnico Braglia (G) per proteste con il quarto uomo.