Territorio. Cassa del Baganza, partono i lavori per la sicurezza idraulica del torrente che sette anni fa causò l’alluvione di Parma

0
Difesa del suolo, Cassa del Baganza (Pr)
Difesa del suolo, Cassa del Baganza (Pr)
lunedì 11 ottobre 2021

Mercoledì 13 ottobre alle ore 14,30 con il presidente Stefano Bonaccini e l’assessora regionale Irene Priolo

a cura di Vanni Zagnoli

Alla presenza di istituzioni e autorità, tra cui, il sindaco Federico Pizzarotti, il prefetto Antonio Lucio Garifo, il rettore dell’Università Paolo Andrei e i vertici di Aipo, l’Agenzia interregionale per il fiume Po che ha predisposto il progetto esecutivo

Bologna – A sette anni esatti dall’alluvione di Parma, partono i lavori alla Cassa di espansione del torrente Baganza, un’opera attesa dal territorio che permetterà di garantire la sicurezza idraulica del tratto che attraversa la città capoluogo e che punta anche a un significativo miglioramento della difesa dalle piene a valle del capoluogo e nell’abitato di Colorno.

L’apertura dei lavori, come da cronoprogramma, si svolgerà mercoledì 13 ottobre alle ore 14,30.

Saranno presenti il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, l’assessora Ambiente e Protezione civile e presidente Aipo, Irene Priolo, il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, il prefetto, Antonio Lucio Garufi, il vicepresidente della Provincia di Parma, Giuseppe Delsante, il rettore dell’Università di Parma, Paolo Andrei, il segretario generale dell’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po, Meuccio Berselli, e Angelica Catalano per il ministero Infrastrutture e Mobilità Sostenibili – Direzione generale per le dighe e le infrastrutture idriche.

Coordinerà il direttore Aipo, Luigi Mille, mentre il progetto sarà illustrato dalla responsabile unica del procedimento di Aipo – direzione idrografica Emilia occidentale -, Mirella Vergnani.

L’accesso per i giornalisti è previsto alle ore 14 da via Canali, sponda sinistra del fiume, dove sarà allestita un’area di parcheggio.

L’evento di svolgerà nel rispetto delle norme anti-Covid ed è richiesto il green pass.

In caso di maltempo, l’incontro si svolgerà presso la Rocca di Sala Baganza.