domenica, 26 Giugno, 2022

Durante la conferenza stampa di ieri di Mkhitaryan l’armeno ha parlato al plurale quando gli è stato chiesto quanto sarebbe bello vincere a Roma: “Non gioco solo per divertirmi ma per portare a casa i trofei. Stiamo lavorando per questo per il futuro”. Se si vincerà o meno lo potrà dire solo il campo mentre che la Roma e “Miki” stiano lavorando per prolungare il loro matrimonio è cosa nota. Stasera c’è il Bodo e l’armeno spera di tornare protagonista pure in Europa ma le parole sul suo futuro hanno tranquillizzato tutti.

CIFRE – Lo scorso anno la firma è arrivata quasi al gong finale, quest’anno arriverà molto prima. L’annuale è pronto, sono solo da limare gli ultimi dettagli che potrebbero riguardare l’opzione per un altro anno o un futuro in società. Si aspetta la fine di questo ciclo di partite fondamentali così come per Mancini. Le cifre saranno le stesse di quest’anno: 4 milioni più bonus alti.  “Tiago Pinto e la società vogliono che resti: Mino Raiola è uno che è innamorato dei suoi giocatori e se Mkhitaryan dice che vuole restare Mino lo farà restare”, aveva detto Mourinho qualche giorno fa. D’altronde il rendimento dell’armeno è stato di alto livello tanto da essere elogiato pubblicamente dallo Special One in più di una occasione. La sua leadership intelligente è un fattore di crescita anche per i giovani. Sono lontane le litigate e i musi lunghi di Manchester. Ora Mou e Miki vogliono vincere insieme. A Roma.