Restauro e adeguamento funzionale; Tassi Piacenza “s’illuminano di meno” per la Giornata del risparmio energetico

0

Anche a Piacenza i monumenti “s’illuminano di meno” per la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili

giovedì, 25 marzo 2021

Torna l’appuntamento con “M’illumino di meno”, l’iniziativa di sensibilizzazione dedicata al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili, che dal 2005 – quando lanciarono l’idea Radio 2 e la trasmissione Caterpillar – ha raccolto un numero crescente di adesioni in tutta Italia.

“Piacenza, vista la situazione di emergenza sanitaria in atto – spiega l’assessore all’Ambiente Paolo Mancioppi – potrà aderire all’edizione 2021 solo con il simbolico spegnimento dell’illuminazione artistica di Palazzo Farnese, Palazzo Gotico e del vallo delle mura in via XXI Aprile, nella serata di venerdì 26 marzo. Purtroppo, non potremo coinvolgere la cittadinanza nei tanti momenti di condivisione che hanno sempre caratterizzato questa giornata nella nostra città, ma sarà comunque un’occasione significativa per riflettere sulla riduzione dei consumi e il contrasto ad ogni forma di spreco”.

In concomitanza con la giornata di chiusura del concorso Miglia Verdi rivolto alle scuole primarie, anche agli alunni partecipanti saranno offerti nuovi spunti di riflessione legati al tema di quest’anno di “M’illumino di meno”, ovvero l’evoluzione ecologica del nostro modo di vivere, tra passi già fatti e intenti per il futuro, in tutti gli ambiti: dalla mobilità all’ambiente domestico, dall’alimentazione all’economia circolare.

Restauro e adeguamento funzionale della Biblioteca; Tassi: «Curiamo e riqualifichiamo il patrimonio immobiliare pubblico»

Si sono conclusi nei giorni scorsi gli interventi di adeguamento funzionale e restauro nella parte nord-ovest del chiostro del cortile Grande dell’ex collegio San Pietro, già ospitante la biblioteca dei ragazzi, oltre ad altri lavori di manutenzione straordinaria per il funzionamento della Biblioteca comunale. Gli interventi, rientranti nel complessivo progetto di riqualificazione e adeguamento degli edifici comunali, fabbricati scolastici e impianti sportivi del Comune di Piacenza, ha avuto inizio lo scorso agosto, sotto la direzione lavori dell’Unità Organizzativa Manutenzioni e Sport (arch. Roberto Cabrini e Ing. Alessandra Ziliani), e con l’alta sorveglianza della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio per le Province di Parma e Piacenza.

«E’ un intervento molto significativo – sottolinea l’Assessore ai Lavori Pubblici Marco Tassi – per cui voglio ringraziare gli uffici che lo hanno seguito con particolare attenzione, che ci permette non solo di curare e manutenere l’edificio storico che ospita la Biblioteca, ma anche di adeguare gli spazi in modo funzionale nella parte nord-ovest, al servizio dei più giovani frequentatori e proseguire nel complessivo piano di opere sul patrimonio immobiliare pubblico, tutelandolo e valorizzandolo ».

Il complesso degli interventi realizzati, che sono il naturale proseguimento e completamento di lavori svolti negli anni passati, ha permesso, in particolare, di adeguare i locali nella parte nord ovest, già ospitante la Biblioteca dei ragazzi, con la realizzazione di un unico ambiente accessibile sia dalla Biblioteca che dal Cortile. In questo modo si è recuperata, almeno per quanto riguarda l’ala oggetto di intervento, la visione unitaria del chiosco originario. E’ stata realizzata una nuova porta finestra verso il cortile interno sfruttando la luce della finestra esistente, mentre la pavimentazione del nuovo ambiente è stata  realizzata in materiale adatto all’utilizzo da parte di bambini e ragazzi.

Infine nella sala così restaurata sono stati posizionati dei pannelli fonoassorbenti in tessuto con immagini  stampate selezionate in accordo i servizi Bibliotecari preposti, adatte all’utilizzo della sala.

Inoltre, come previsto, nell’ambito del progetto sono stati eseguiti interventi manutentivi relativi agli impianti ed in particolare è stata effettuata la sostituzione del quadro della Cabina di trasformazione di Media Tensione presente nel Piano interrato della Biblioteca, oltre che il posizionamento di nuovi luci a led  poste sulle catene della nuova sala ragazzi.

Dalla collaborazione tra residenti, Amministrazione comunale e Polizia Locale due nuove telecamere di sorveglianza per i Chiostri di S. Antonino

Due nuove telecamere di videosorveglianza a servizio del centro storico: a richiederne la collocazione, facendosi carico dei costi di installazione, sono stati i residenti dei Chiostri di S. Antonino, che nei mesi scorsi si sono rivolti all’Amministrazione comunale e hanno definito il progetto d’intesa con l’assessorato alla Sicurezza e con i tecnici della Polizia Locale. Gli impianti posizionati nel vicolo adiacente alla Basilica patronale sono orientati, rispettivamente, verso i Chiostri stessi e in direzione di via San Vincenzo.

“Colgo l’occasione per ringraziare gli abitanti – sottolinea l’assessore Luca Zandonella – e per rimarcare l’importanza di questa proficua e costruttiva collaborazione tra pubblico e privato, che oggi ci permette di avere, a beneficio della collettività, un ulteriore strumento di controllo del territorio, peraltro nei pressi di uno dei più importanti complessi monumentali della nostra città. Trattandosi di un vicolo chiuso, non di passaggio, poteva essere più facilmente oggetto di spiacevoli episodi di inciviltà, ma grazie all’iniziativa dei residenti e alla collaborazione con la Polizia Locale, in particolare con i tecnici cui va un ulteriore ringraziamento, oggi possiamo contare su un presidio aggiuntivo a tutela della sicurezza e del decoro urbano”.