Regione il report sulla povertà minorile. Barcaiuolo: “I giovani sono il futuro, Fratelli d’Italia

0
Michele-Barcaiuolo
Michele-Barcaiuolo

Barcaiuolo: “I giovani sono il futuro, Fratelli d’Italia ha presentato il piano per invertire un trend drammatico.”

giovedì 14 gennaio-21

Oggi, in Regione Emilia Romagna è stato presentato il report sulla situazione dei minori in Emilia-Romagna e i dati sono a dir poco allarmati.” A denunciarlo è il Cons. Michele Barcaiuolo, al termine dei lavori della Commissione competente. “Il crollo del tasso di natalità mina il nostro futuro, non capirlo e non agire immediatamente per tentare di invertire il trend, dimostrando che è una priorità assoluta avrebbe conseguenze drammatiche. Vale la pena ricordare che: il 5,4% delle famiglie Emiliano-Romagnole sono in situazione di povertà, il 63% delle famiglie Emiliano-Romagnole non riesce a risparmiare nulla, il 31% delle famiglie Emiliano-Romagnole non è in grado di far fronte ad una spesa imprevista del valore di 800 euro; a questi dati si aggiunge quello altrettanto terribile secondo cui il 15% dei minori Emiliano-Romagnoli è a rischio povertà ed esclusione sociale.”

Da tempo Fratelli d’Italia, a tutti livelli, ha sul punto in questione, idee molto chiare: è necessario il più imponente piano di sostegno alle famiglie e alla natalità della storia d’Italia.

Continua il politico modenese: “Fratelli d’Italia da sempre pone al centro dell’attenzione e dell’interesse la famiglia. Per questo ha studiato e si impegna a diffondere idee molto precise:

  • Asili nido gratuiti e aperti fino all’orario di chiusura di negozi e uffici e con un sistema di apertura a rotazione nel periodo estivo per le madri lavoratrici.
  • Reddito infanzia con assegno familiare di 400 euro al mese per i primi sei anni di vita di ogni minore a carico.
  • Quoziente familiare in ambito fiscale.
  • Deducibilità del lavoro domestico.
  • Congedo parentale coperto fino all’80% ed equiparazione delle tutele per le lavoratrici autonome.
  • Incentivo alle aziende che assumono neomamme e donne in età fertile.
  • Tutela delle madri lavoratrici e incentivi alle aziende per gli asili nido aziendali.
  • Deducibilità del costo ed eliminazione dell’IVA sui prodotti per la prima infanzia. •Intervento sul costo del latte artificiale.

I giovani, anche in questo clima di profonda incertezza, sono il nostro futuro e da sempre Fratelli d’Italia ha come priorità la difesa della famiglia naturale, perno del nostro vivere.