Ligorio-A.S. La Fratellanza 1874
Ligorio-A.S. La Fratellanza 1874

MODENA – A.S. La Fratellanza 1874

 

di, Andrea Lolli

Si è conclusa con il meeting andato in scena nello scorso fine settimana il periodo dedicato alla prima fase dei Campionati di Società per le categorie giovanili vale a dire Ragazzi e Cadetti. L’appuntamento del Campo Comunale ha segnato l’ultima occasione per gli atleti Under 14 e Under 16 di migliorare le proprie prestazioni per aumentare i propri punteggi in graduatoria, scalare posizioni e qualificarsi, o presentarsi al meglio, per la Finale Regionale in programma domenica 5 giugno a Piacenza.

Le classifiche

Si può parlare di dominio gialloblù nella categoria Cadetti, con la squadra targata Fratellanza che ha chiuso in vetta alla classifica la prima fase sia al maschile che al femminile rispettivamente con 12347 e 14731 punti. Circa 600 sono i punti di vantaggio dei ragazzi sulla prima inseguitrice, vale a dire la Francesco Francia di Bologna, mentre tra le ragazze il divario con le prime inseguitrici, vale a dire il Pontevecchio Bologna, è di circa 850 punti. Rapporti di forza differenti, invece, per quanto riguarda gli Under 14, ovvero i Ragazzi, con la squadra maschile che chiude seconda con 8024 punti ad un passo dalla Endas Cesena prima con 8057. Al femminile, invece, le gialloblù sono quinte in una classifica cortissima che le vede terminare con 8987, due in meno di Faenza, 22 meno di Imola e 50 meno di Pontevecchio. Più staccata, invece, la formazione attualmente capolista ovvero l’Atletica Molinella. In occasione della Finale Regionale, però, tutti i punteggi saranno azzerati e a decidere la classifica finale saranno le sfide dirette fra gli atleti in gara sul campo.

I risultati salienti del weekend

Risultati interessanti sono emersi anche nel fine settimana a partire dai Cadetti dove nella velocità un quartetto targato Fratellanza e guidato da Matteo Cocconi si è piazzato alle spalle del vincitore Marco Liccardo sugli 80 metri piani. Nei 100 ostacoli, invece, festeggia la vittoria Jordan Rovatti in 14”8 e terzo Gregorio Tagliani, con lo stesso tempo del secondo, in 15”4. I due portacolori modenesi si sono poi ripetuti rispettivamente primo e secondo sui 300 ostacoli con i crono di 42”3 e 44”0.
Nel mezzofondo deve accontentarsi del secondo posto sui 1000 metri Claudio De Robertis davanti al compagno Cesare Taglini rispettivamente in 2’47”1 e 2’47”6.

Nei salti Samuele Vecchi ritocca ancora il suo personale nell’asta portandolo a 3,31 metri e fallendo le tre prove a 3,40. La misura gli vale anche il primo posto nella gara con Cesare Taglini terzo valicando 2,90 metri. Combattuta la gara del lungo dove vince il reggiano Francesco Accorsi con 5,48 metri, solo otto centimetri in più di Davide Pagliani e tredici di vantaggio su Matteo Cocconi, entrambi rappresentanti di casa Fratellanza. Nel triplo secondo posto per Francesco Romano con 11,07 metri.

Infine i lanci con il secondo posto di Gregorio Gennari nel disco con 22,19 metri e di Giacomo Gazzotti nel giavellotto con 33,96.

Al femminile è tiratissima la prova degli 80 metri con Chiara Cappi terza al fotofinish in 10”0. Sui 300 piazza d’onore per Rita Manfredini davanti a Vittoria Tonioni rispettivamente in 41”4 e 43”1. Le due gialloblù si sono poi messe in luce anche negli ostacoli con il secondo posto, a pari tempo con la vincitrice, di Manfredini sugli 80 in 12”0 ed il primo di Tonioni sui 300 in 49”3.
Nel mezzofondo grande prestazione di Giada Margherita Ligorio sui 1000 metri vinti in 2’55”8 che è il nuovo record societario di categoria, ma anche terzo tempo di sempre in regione. La giovane modenese ha fatto poi il bis sui 2000 in 6’55”8, mentre nella marcia è Alessandra Cioni a chiudere davanti a tutti con il tempo di 20’23”7 per completare i 3000 metri in programma.

Nei salti Matilde Porri batte nell’alto per minor numero di errori la compagna Bheatrisha Purboo. Entrambe avevano valicato la misura di 1,42 metri e fallito i tre tentativi a 1,45. Nell’asta secondo posto per Sara Roli con 2,40 metri e nel lungo ancora protagoniste Manfredini e Tonioni rispettivamente prima e terza con 5,33 e 4,89 metri. Nel triplo, invece, è seconda Ginevra Vacirca con 10,10 metri.
Per concludere i lanci dove Daria Garuti è seconda nel giavellotto con 23,68 metri realizzati al quarto ed ultimo tentativo.

Passando ai Ragazzi è doppietta sui 1000 metri con Giovanni Cargioli che batte Adam El Masslouhi chiudendo in 2’57”3 il primo e 2’58”1 il secondo. Vince anche la staffetta 4×100 targata Fratellanza con Flavio Cincinnati, Antonio Esposito, Giovanni Cargioli e Francesco Forti che fermano il cronometro sul tempo di 54”4.

Al femminile seconda in 10”0 Olivia De Maria nei 60 ostacoli e terzo per Benedetta Annucci nella marcia coprendo i 2000 metri in 13’59”0. Diversi anche i quarti posto con la staffetta 4×100 formata da Emma Rambaldi, Sofia Montì, Emma Fucà e Anna Ferri o Susanna Ferrari nel lungo così come Alika Apshai sui 1000 metri.