OPEN INNOVATION: UNA PIATTAFORMA GRATUITA PER GLI INNOVATORI DELL’EMILIA-ROMAGNA

0

OPEN INNOVATION: UNA PIATTAFORMA GRATUITA
PER GLI INNOVATORI DELL’EMILIA-ROMAGNA

  • Si chiama EROI e ha raggiunto quota 2000 iscritti: un aiuto concreto per l’avvio di progetti innovativi anche durante la pandemia da Covid-19
  • Uno strumento digitale per fare incontrare domanda e offerta di soluzioni grazie all’aiuto di mentor dedicati

 

24 novembre -20

 

Bologna, – EROI la piattaforma regionale, (Emilia-Romagna Open Innovation),avviata da ART-ER a giugno 2019, ha superato i 2.000 iscritti: una significativa community di persone interessate a interagire secondo i principi dell’open innovation, a fare networking, a condividere esperienze, competenze e progettualità.

Gli EROI dell’Open Innovation sono imprenditori senior (8%), startupper (5%), ricercatori (19%), liberi professionisti e freelance (25%), dipendenti impegnati in varie tipologie di organizzazioni pubbliche e private (43%).

EROI è una piattaforma gratuita e aperta a professionisti e organizzazioni che stanno affrontando processi di innovazione o che sono interessati a offrire soluzioni e competenzeUno strumento digitale che si è rivelato particolarmente utile a startup e imprese in questo periodo di distanziamento forzato e di scarse possibilità di incontri.  EROI, in continua modellazione e sperimentazione, è un’opportunità significativa anche nel prolungarsi di questo periodo di pandemia perché permette di continuare l’attività di scambio, di matching tra domanda e offerta di innovazione e di reciprocità che costituiscono uno dei principali elementi di dinamicità del territorio emiliano-romagnolo.

Sono diverse le PMI, le startup e i ricercatori che hanno lanciato su EROI le loro Sfide d’Innovazione con l’obiettivo di intercettare nuovi contatti e nuove competenze: progetti di economia circolare, per il recupero di scarti di produzione da lavorazioni in settori tradizionali, progetti nel settore digitale per lo sviluppo di nuove applicazioni, soluzioni internet of things o computer vision, nuovi prodotti nel settore della bioedilizia così come nella ricerca di nuovi materiali o soluzioni innovative in ambito agricolo solo per citare alcuni esempi. Sono state lanciate sfide dedicate al contrasto del coronavirus, per lo sviluppo in particolare di nuovi DPI, così come sfide lanciate da organizzazioni e imprese del settore culturale e creativo.

EROI è in sé uno strumento innovativo in quanto progetto di software aperto che verrà a breve messo a disposizione di chiunque lo voglia riutilizzare o contribuire al suo sviluppo.

 

Le attività

EROI è uno strumento che tramite le logiche digitali prova a facilitare e favorire la collaborazione al fine di:

  • cercare o offrire una soluzione ad un fabbisogno di innovazione;
  • trovare o proporre una competenza specifica;
  • cercare ed entrare in contatto con partner di progetto;
  • rimanere aggiornato sui nuovi trend tecnologici;
  • promuovere e conoscere news, iniziative e appuntamenti legati all’innovazione.

Per farlo EROI utilizza una serie di strumenti, come le sfide di innovazionegruppi tematici di discussione, strumenti di condivisione e di commento a documenti, chat tra i partecipanti, liste di contatti per interagire con l’ecosistema dell’innovazione dell’Emilia-Romagna, composto da Clust-ER, Tecnopoli, Rete di Alta Tecnologia, Laboratori e Centri di Ricerca e Trasferimento Tecnologico, nonché – a breve – con le proposte di collaborazione internazionali con cui poter entrare in contatto.

L’utilizzo di EROI è gratuito in tutte le sue sezioni, veloce, assistito da appositi mentor e flessibile ai diversi ambiti tecnologici, di business e di innovazione.