Nella serata di mercoledì 18 marzo una impressionante sfilata di mezzi militari ha trasferito circa 60 bare dal cimitero monumentale di Bergamo ai forni crematori distribuiti in altre regioni.
—–RESTATE A CASA —–

Già da giovedì 19 marzo la cremazione nel cimitero cittadino. Trasporto a cura dell’Esercito

Anche Modena collabora nell’aiutare Bergamo che sta affrontando la tragica emergenza dovuta a un alto numero di morti negli ultimi giorni a causa del Coronavirus. Una situazione che non è più possibile gestire solo nella città lombarda.

Nella notte, quindi, è previsto l’arrivo nel cimitero cittadino di San Cataldo di 31 salme per essere avviate, già nella giornata di giovedì 19 marzo, all’impianto di cremazione. Il trasporto delle salme è a cura dell’Esercito.
Il Comune di Modena ha dato la disponibilità all’utilizzo dell’impianto di cremazione in accordo con la Prefettura e le autorità sanitarie.