Ancora fake news. E la Meloni reagisce: «Inventano di sana pianta le frasi, basta bugie»

«Si mettano l’anima in pace: il centrodestra unito ha vinto le elezioni ed è pronto a governare. Basta mistificazioni». A sottolinearlo, stoppando in maniera netta qualsiasi possibilità di equivoco, è stata oggi Giorgia Meloni, con un post sui propri social che ribadisce quanto «surreali» e false siano le ricostruzioni di «certa stampa», sparate con tanto di virgolettati mai pronunciati che indicherebbero la sua ostilità nei confronti degli alleati.

 

 

 

 

 

 

Dunque, dopo aver invitato questi cantori della zizzania e delle presunte fratture interne al centrodestra a mettersi «l’anima in pace», Meloni ha chiarito che «trovo abbastanza surreale che certa stampa inventi di sana pianta miei virgolettati, pubblicando ricostruzioni del tutto arbitrarie». La grafica che accompagna il post riporta, in particolare, due titolo de La Stampa e di Repubblica, corredati – appunto – da virgolettati mai pronunciati. «Meloni non cede su Salvini: “Non lo voglio, è filo russo», è l’esempio di «mistificazione» proposta dal giornale diretto da Massimo Giannini. «Il veto di Meloni su Salvini: “Matteo non avrà ministeri chiave”», è quello preso da Repubblica.

Smentiti i seminatori di zizzania: «Basta bugie»

«Basta bugie, il centrodestra unito è pronto a governare», si legge poi in chiusura della grafica, la cui foto di sfondo corrobora le parole. Vi si vedono Matteo Salvini, Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Maurizio Lupi salutare insieme con le braccia alzate e tenendosi per mano, sorridenti, uniti, dal palco di piazza del Popolo. Un’immagine che, da sola, sarebbe bastata a smentire le fake di questi giorni, ma che Meloni ha voluto accompagnare con parole nette. Dunque, a questo punto, non resta che la speranza che, almeno per una volta, venga smentito il detto per cui “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”.

Il post di Giorgia Meloni