Leo Shoes PerkinElmer Modena – Itas Trentino 3-0 (28-26, 25-15, 25-22)

Leo Shoes PerkinElmer Modena: Mossa de Rezende 1, Stankovic 6, Ngapeth E. 16, Abdel Aziz 18, Leal 12, Mazzone 8 Rossini (L), Sala 1, Van Garderen 0, Sanguinetti 0, Gollini (L). N.E. Ngapeth S., Bellanova. All. Giani.

Itas Trentino: Sbertoli 3, Cavuto 9, Michieletto 13, D’Heer 7, Lavia 13, Lisinac 6, Zenger (L), Pinali 0, Sperotto 0. N.E. Kaziyski, Albergati, De Angelis. All. Lorenzetti.

Durata set: 31′, 23′, 29′.

MVP – Ngapeth (Leo Shoes PerkinElmer Modena)

La PerkinElmer Leo Shoes di Andrea Giani vince al PalaPanini con Trento nel settimo turno di Superlega. Modena parte con la diagonale Bruno-Abdel Aziz, in banda ci sono Earvin Ngapeth e Leal, al centro Stankovic-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Trento inizia il match con Lavia opposto in diagonale a Sbertoli, le bande sono Michieletto e Cavuto, al centro D’Heer e Lisinac, Zenger è il libero. Parte forte Modena che va sull’8-5 con doppio ace al primo turno di battuta di Ngapeth. Si va al punto a punto tra le due squadre nel sold out del PalaPanini, 19-18. Spezza ancora il set Ngapeth al servizio, 20-18. Cambia passo e mette la freccia l’Itas 23-24. Torna avanti la Leo Shoes PerkinElmer Modena che chiude 28-26 il parziale. Il secondo set inizia nel segno dei gialli, 7-2. Non si fermano i gialli, 12-6 e il PalaPanini spinge forte. Leal al servizio fa male alla ricezione trentina, 17-10 poi è il turno di Ngapeth, 24-15. La Leo Shoes PerkinElmer chiude 25-15 il secondo parziale, è 2-0. Il terzo set è tiratissimo, 5-5. Scappa Modena che va sul 12-8 e poi sul 20-15. La Leo Shoes PerkinElmer chiude 25-22 il set e 3-0 il match.

Nimir Abdel-Aziz: Stavamo cercando da tempo di fare una partita così, anche se settimana scorsa a Civitanova, nonostante la sconfitta, avevamo già fatto vedere un grip diverso. Oggi credo che abbiamo fatto una buona partita ma in ogni caso c’è ancora da migliorare. La battuta? Oggi abbiamo servito tutti bene, gli ace ovviamente si vedono più del resto ma con la nostra battuta siamo stati in grado di metterli molto sotto pressione.

Andrea Giani: “Abbiamo alzato la qualità del nostro gioco, rispetto a Civitanova abbiamo preso meno muri e fatto più ace, bisogna avere pazienza: domenica scorsa abbiamo perso alcune occasioni, con Trento siamo sempre stati avanti a parte qualche break. Dobbiamo pazientare nei momenti più duri della partita, non perdere il filo del gioco né rallentare: se stiamo li, con la squadra che abbiamo, poi andiamo a cogliere le vittorie come quella di oggi, che è importante e ci da fiducia. Dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione”.