IL PIANO NEVE 2020-2024  DEL COMUNE DI SASSUOLO

0
IL PIANO NEVE 2020-2024  DEL COMUNE DI SASSUOLO
martedì 01 dicembre -20

Sassuolo, – E’ attivo e lo sarà fino al 15 aprile 2024, a Sassuolo il “Piano Neve” per le stagioni invernali 2020-2021, 2021-2022, 2022-2023, 2023-2024: un piano che ricalca quello dello scorso anno compreso il localizzatore Gps che permetterà ad ogni cittadino di verificare la posizione dei mezzi spalaneve in tempo reale.

Entrando nell’apposita sezione del sito internet istituzionale, o direttamente collegandosi al link https://sassuolo.serviziogps.com/, infatti, apparirà la cartina di Sassuolo. Cliccando sulla propria strada, il cittadino potrà verificare il passaggio dello spalaneve in tempo reale, quanto manca al suo arrivo o da quanto tempo è passato.

I mezzi a disposizione per la stagione invernale sono: 22 mezzi spartineve per le 20 zone di intervento, 2 mezzi spartineve d’emergenza; 6 mezzi spargisale dedicati alla viabilità principale e ai cosiddetti “punti critici” ; 1 squadra composta da: 1 terna, 1 bobcat e 1 persona a terra, per la pulizia dei principali parcheggi pubblici; 1 squadra composta da: 1 pala per carico neve, 3 camion,  per la rimozione della neve dalle piazze del mercato e per la rimozione della neve da spazi dedicati ad eventuali manifestazioni/eventi; 2 squadre composte da almeno 3 operatori forniti di pala, sacchi di sale, turbina più un bocat, garantiranno la pulizia agli accessi dei plessi scolastici. La squadra operai di Sgp, composta complessivamente da 6 unità ed attrezzata con 2 turbine, 1 terna e mezzi d’opera per la salatura manuale sarà di supporto per gli edifici di pubblica utilità.

Per quanto riguarda la viabilità, come anticipato, sono state individuate 20 zone di intervento in cui verrà suddiviso il territorio comunale con le priorità da eseguirsi in ogni singola zona. Le priorità assolute per l’abitato di Sassuolo sono le strade principali:

Circonvallazione: anello delle Circonvallazioni Nord Est Sud Ovest, Via Palestro, Via Ancora, Via Henri Dunant, Asse Via vittime XI Settembre 2001 – Via Verrazzano;

Via Pedemontana (dal confine con il comune di Fiorano Modenese fino al tratto provinciale (asse sovrappasso via Ancora); Via Ancora tratto di competenza del Comune di Sassuolo;

Asse Via Radici in Piano (dall’intersezione con Via dell’Artigianato fino alla stazione dei treni per Modena) Via Radici in Monte (dalla stazione per Reggio Emilia fino al confine con Casalgrande: metà ponte vecchio sul secchia; Via Emilia Romagna; Via Regina Pacis (da via Radici in Monte al torrente Fossa); Viale della Pace tratto da Circonvallazione fino all’incrocio con Viale Mascagni; Via Rometta (da largo Verona a via Giordano); Via Indipendenza; Via Montanara; Via Cavallotti; Asse Via Marini Via Mascagni Via S. Prospero Largo Verona Via Gorizia Via Fanti e Via Filzi; Asse Via  Mazzini dal centro fino via F.lli Bandiera – via Adda; Asse Via Braida Via Po e Via San Francesco e Via Stazione Via Marconi fino a Via Radici in Piano Via Brigata Folgore Via Divisione Acqui; Via Salvarola fino all’accesso di Casa Serena; Via Montegibbio (fino al confine di competenza con la Provincia).

Per quanto riguarda l’abitato di San Michele, invece, le priorità d’intervento riguardano: Via San Michele (fino al confine di competenza con la Provincia); Via San Michele tratto del centro abitato di San Michele; Viale Socche (San Michele);

 

Servizi indispensabili da garantire

Durante le nevicate dovrà essere garantita l’accessibilità agli edifici pubblici, con particolare priorità per la viabilità di accesso e recesso Ospedale Civile di Sassuolo, alle sedi dei servizi del Comune dei  Sassuolo, dell’ A.U.S.L., dei Carabinieri, della Polizia di Stato, dei Vigili del Fuoco ed ai plessi scolastici e in dettaglio: Accesso a Casa Serena; Distaccamento comando VVF;Accesso ed area di sosta antistante alla sede Croce Rossa;

Accesso Caserma dei Carabinieri e relativa rampa di accesso alle autorimesse interrate; Commissariato di Polizia e relativa rampa di accesso alle autorimesse interrate; Accesso AVAP; Scuole e nidi d’infanzia; Accesso Polo scolastico; Uffici Comunali di via Fenuzzi, via Del Pretorio e Via Rocca; Ex Monari, Viale Muratori cortile interno.

 

Saranno quattro le fasi di “allerta” che attiveranno i servizi.

Fase di preallerta – verde: Scatta quando pervengono dagli enti preposti previsioni meteorologiche riferite alle successive 24 – 48 ore indicanti elevate probabilità di nevicate o gelate Allerta via SMS o mediante telefonata ai Referenti per ogni singola Zona d’intervento sulla rete viaria ed al Referente del Servizio di spalatura sugli edifici pubblici.

 

Fase di attenzione – giallo: Scatta quando pervengono dagli enti preposti previsioni di nevicate e/o gelate nelle 6 – 12 ore successive. Allerta via SMS o mediante telefonata ai Referenti per ogni singola Zona d’intervento sulla rete viaria ed al Referente del Servizio di spalatura sugli edifici pubblici.

 

Fase di preallarme – arancione: scatta in presenza di nevicate o gelate deboli o moderate; in tale situazione viene allertata anche la Polizia Municipale. Allerta via SMS o mediante telefonata ai Referenti per ogni singola Zona d’intervento sulla rete viaria ed al Referente del Servizio di spalatura sugli edifici pubblici.

 

Fase di allarme e/o emergenza –rosso: Scatta in presenza di nevicate forti e abbondanti e/o gelate eccezionali che possono fortemente compromettere la circolazione stradale; il Sindaco/Assessore P.C./l’amministratore unico di S.G.P. S.r.l. dispongono i necessari interventi straordinari. Si precisa inoltre che i responsabili della coordinamento del “Piano Neve” sono autorizzati a distogliere mezzi e personale dalla viabilità ordinaria per perseguire gli obbiettivi prioritari del piano stesso.