I giovedì del clima – parte seconda, webinar revolution

0
webinar-revolution-
webinar-revolution-
Dal 14 gennaio riprendono i webinar su ‘Crisi climatica e Resilienza urbana’
giovedì 14 gennaio-21
I giovedì del clima – parte seconda

Il 14 gennaio riprendono i webinar su Crisi climatica e resilienza urbana, una iniziativa del CTR Educazione alla sostenibilità di ARPAE E-R, nell’ambito del Programma regionale triennale di educazione alla sostenibilità 2020-22.

Il secondo ciclo di seminari on line sarà infatti dedicato all’adattamento climatico e alla mitigazione ambientale nelle aree urbane. Saranno con noi esperti di #microclimaurbano, di #inquinamento atmosferico, di #mitigazione ambientale attraverso le #piante, di urbanistica e #spazipubblici, e di rigenerazione urbana #naturebased.

Il programma è principalmente dedicato alla ‘formazione dei formatori’ e vede coinvolti i Centri per l’educazione alla sostenibilità (Ceas) che hanno aderito al progetto e tutti gli altri Ceas. È rivolto anche alla rete dei referenti per l’educazione alla sostenibilità delle strutture di Arpae, agli insegnanti delle scuole che hanno aderito ai percorsi educativi Città resilienti e Gli alberi e la città dedicati al mondo della scuola superiore.

La partecipazione ai webinar – con solo limite numerico della piattaforma – è estesa anche ai funzionari di Arpae e alle strutture del SNPA dedicate all’educazione alla sostenibilità.

Gli incontri si terranno tra i mesi di gennaio e febbraio 2021, i giovedì pomeriggio dalle 14:30 alle 16:30. I primi tre appuntamenti – 14, 21 e 28 gennaio – saranno aperti a tutti e soggetti a semplice iscrizione.

Iscrizioni qui – Programma degli incontri qui

Riceveranno il link per partecipare tutti coloro che avranno completato l’iscrizione entro le ore 16 del giorno precedente.

La partecipazione ai webinar sarà su piattaforma MEET e potranno essere ammesse al massimo di 240 persone.

In caso il numero degli iscritti superasse la capacità della piattaforma Meet (240 partecipanti), sarà data precedenza ai Ceas, agli insegnati delle scuole che aderiscono al programma educativo e a coloro che hanno partecipato al primo ciclo di webinar.