giovedì, 6 Ottobre, 2022

Jagersro, DERBY SVEDESE

di Filippo Lago

 

Quello di ieri a Jagersro è stato un pomeriggio molto sentito dagli appassionati svedesi e non solo, ricco di interessanti spunti tecnici. La prova di vertice era l’undicesima corsa del programma il Michelsens Bil-Svensk Travderby, prova di Gruppo I sulla distanza dei 2640 metri con un primo premio di 2.000.000 di corone svedesi. A vincere in un tondo 1.12 è stato Francesco Zet con Orjan Kihlstrom per Daniel Reden e i colori della Stall Zet. Il figlio di Father Patrick e Shaqline (Credit Winner) avviatosi con il numero cinque, ha risolto il tutto con un parziale nei confronti di Lulius Boko (Muscle Hill) e di Edibear (Make It Happen). Il Derbystoet (prova paragonabile alle nostre Oaks del Trotto n.d.r.), disputatosi sui 2140 metri per un primo premio di 1.000.000 di corone svedesi, ha visto il dominio in veste di trainer di Timo Nurmos. A vincere in un tondo 1.12 infatti è stata Lara Boko allieva di Nurmos interpretata da Mika Forss.

La figlia di Djali Boko e Pecadille Face (Muscle Hill) ha avuto la meglio nei confronti della compagna di training Senorita Tokio, quest’ultima una figlia di Southwind Frank con mamma da Varenne mentre è terminata terza Glorious Rain (Donato Hanover). Interessante registrare il successo in apertura di convegno nella prova delle Breeders Course per i due anni, di Fiftyfour. L’allievo di Thomas Malmqvist interpretato da Ken Ecce, nasce da Fourth Dimension e Backfire (Offshore Dream) ed è stato capace di regolare gli avversari in 1.14.5 sulla distanza dei 1640 metri. Hanno completato il podio Loveletter In (Father Patrick) e Nelson Greenwood (Tobin Konos), mentre è terminato al quinto e ultimo posto l’indigeno Escobar Fi (Ringostarr Treb).

Da registrare nel corso del convegno di Jagersro il terzo posto di Baaria Ama (Varenne) in una prova sui 1660 metri che l’indigena ha trottato in 1.12.4, e il secondo posto di Vasco De Gama (Love You) in una competizione sul doppio chilometro coperto dall’allievo di Olof B Thorson, in 1.12.8.