MODENA

di Andrea Lolli

Riparte con appuntamenti tutt’altro che di secondo piano la stagione estiva per gli atleti della Fratellanza che già dal prossimo fine settimana vedrà in palio i primi Scudetti con la Finale dei Campionati di Società in programma proprio a Modena

Padova, Filippi e Cordazzo in battaglia sul palcoscenico internazionale

Ieri a Padova si è tenuta la consueta rassegna internazionale che ha visto sfidarsi tanti big e non solo del panorama mondiale. Tra i gialloblù in gara Giovanni Filippi che era tra gli invitati di un 1500 particolarmente partecipato e che nelle prime fasi ha visto tanti contatti che hanno reso subito complicata la gara, oltre che difficile realizzare un riscontro cronometrico importante per tutti gli atleti alle spalle dei migliori. Nonostante tutto, però, Filippi si è inserito nella pancia del gruppo per poi tentare la risalita nel finale che lo ha visto chiudere al decimo posto, quarto tra gli italiani, in 3’39”66.
Il palcoscenico di prestigio non ha spaventato Giulia Cordazzo nei 1500 al femminile che, di fatto, sono stati l’antipasto delle gare più attese del meeting. La giovane Under 23 modenese ha chiuso al settimo posto la gara vinta dalla portacolori delle Fiamme Gialle, Martina Tozzi, abbattendo il primato stagionale e ritornando ad un passo dal personale fatto registrare di fatto all’inizio della stagione 2021. Per lei il cronometro si è fermato sul 4’30”73 ad un passo dal quarto posto e addirittura a poco più di un secondo dal terzo gradino del podio.

Italiani 10km su strada, Pasquinucci nella top ten

Castelfranco Veneto è stato teatro ieri dei campionati tricolore dei 10km su strada. Otto i titoli in palio nelle diverse categorie per un totale di quasi 500 iscritti che hanno impreziosito la rassegna regalando prestazioni interessanti. In chiave Fratellanza il piazzamento più atteso ed importante è stato quello di Alessandro Pasquinucci che tra gli Junior ha dato vita ad una gara tra i migliori chiudendo in ottava posizione con il tempo di 31’45”. Per il giovane specialista in particolare dei 1500 metri si trattava dell’esordio sulla distanza su strada nelle gare organizzate dalla Federazione, mentre già aveva assaggiato a livello Uisp le difficoltà di questo tipo di gare a gennaio nello storico appuntamento della Madonnina. In pista, invece, si era già confrontato ad aprile conquistando a Correggio il titolo regionale Under 20 dei 10000 metri. Tra gli Allievi, invece, erano impegnati altri due portacolori gialloblù vale a dire Matteo Costa e Leonardo Di Niso che hanno dato vita ad una prestazione abbastanza simile visto il piazzamento rispettivamente al trentacinquesimo e trentaseiesimo posto con i tempi di 36’20” e 36’26”.

Nella gara assoluta, invece, si ripresenta con un’ottima prestazione Maria Chiara Cascavilla reduce da un paio di stagioni davvero complicate. La pugliese di casa Fratellanza che ora veste i colori dell’Aeronautica Militare è ottava in 34’39”, a soli diciassette secondi dal personale datato 31 dicembre 2018. Al maschile, invece, ventitreesimo il pavullese Alessandro Giacobazzi in 30’07”.

5mila del Novi Sad, successo di Imperiale

Si colora del gialloblù Fratellanza il 5mila del Novi Sad andato in scena nella mattinata di oggi. Il caratteristico appuntamento podistico che si snoda all’interno dell’anello del parco da percorrere ben sei volte ha premiato Aurora Imperiale che ha concluso la gara femminile davanti a tutte con il tempo di 19’17” e imponendo distacchi importanti a tutte a partire dalla seconda classificata arrivata con 27 secondi di ritardo. Sesta assoluta l’altra portacolori della società Francesca Badiali in 20’25”, mentre Eleonora Chiodi che ha sostituito all’ultimo una Martina Cornia non al meglio ha chiuso tredicesima in 22’43”.

Le altre gare

Forlì è stato teatro della seconda giornata dei campionati regionali Master che, di fatto, sono stati una sorta di prova generali in vista della finale dei CdS in programma al Campo Comunale di Modena il prossimo fine settimana. Per i colori della Fratellanza diversi i successi e risultati di prestigio a partire dai 200 piani dove Riccardo De Luca e Maurizio Pelloni, rispettivamente categoria M45 e M50, hanno chiuso davanti a tutti. Negli 800, invece, il solito Alessandro Bianchi firma un ottimo crono di 2’04”42 per mettersi alle spalle tutta la concorrenza. Nell’asta Arrigo Ghi supera i 2,70 metri, ma non riesce l’assalto al record europeo M75 con i tre errori a 3,06. Per Ugo Coppi, invece, secondo posto assoluto e anche tra gli SM65 nel disco con un ottimo 43,24 metri, mentre tra gli SM70 è primo Tarcisio Venturi che poi è secondo assoluto e primo di categoria anche nel martello con 34,27 metri. Per chiudere la panoramica al maschile vittoria in volata della staffetta 4×400 categoria M40 formata da Bianchi, Simone De Luca, Elia Bonomo e Giacomo Guglielmini.
Al femminile Daniela Parenti, F55, chiude la gara dell’asta alle spalle dell’altra partecipante, categoria F45, Barbara Cappellini dell’Endas Cesena con le misure rispettivamente di 2,70 e 3 metri.

Il Campo Scuola ‘Paolo Corna’ di Casalmaggiore ha ospitato l’edizione numero trentasei dell’Esagonale del Po, sfida fra rappresentative provinciali di Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Cremona e Mantova. Folta era la pattuglia di Cadetti e Allievi di casa Fratellanza che sono scesi in pista e nelle pedane per difendere i colori geminiani. Tra i risultati più importanti da segnalare nelle Allieve il successo di Valentina Bacchiega nel giavellotto con la misura di 34,24 metri. Tra i Cadetti è seconda Rita Manfredini nel lungo con 4,83 metri così come Jordan Rovatti nei 100 ostacoli completati in 15”22. Terzo nei 1000, invece, Claudio De Robertis in 2’49”10.

A Donnas, invece, è andato in scena il tradizionale appuntamento a cura dell’Atletica Sandro Calvesi. Per i colori della Fratellanza in gara nel lancio del disco Lorenzo Puliserti che ha realizzato il primato personale con 42,06 metri che gli sono valsi il secondo posto finale.

Gare su distanze spurie, come da tradizione, a Correggio teatro del Trofeo ‘Tania Galeotti’ giunto ormai alla sua ventiquattresima edizione. Per i colori gialloblù occhi puntati sui 150 metri maschili dove Alessandro Ori ha regolato la concorrenza guidata dal reggiano Kyereme chiudendo con il tempo di 16”04. Quarto in 17”17 lo specialista cubano degli ostacoli in casa Fratellanza ovvero Jordan Martinez Herrera. Settimo nei 500 metri, invece, Marlon Bettuzzi in 1’07”47 così come tra le donne Lisa Botti in 1’21”06.

Sulla distanza del miglio, invece, Gian Marco Ronchetti è secondo in 4’23”64. Nelle gare Cadetti, infine, terzo posto per Matteo Cocconi sui 150 metri conclusi in 18”32 e quinto al femminile per Chiara Cappi in 20”01.