MODENA, Evento a ingresso libero

Lunedì 10 ottobre al Teatro Tenda lo spettacolo del Ceis dà il via alla campagna informativa del Comune contro il gioco d’azzardo. 

Cinque storie che scavano dentro la sensazione comune a tutti i ludopatici: l’elevatissimo costo emotivo da pagare in termini di crisi familiari e personali, perdita del lavoro, debiti, attività illegali ed usura. Sono le storie che si intrecceranno lunedì 10 ottobre sul palco del Teatro Tenda di viale Molza in “Fate il vostro gioco”, lo spettacolo scritto e diretto da Elisa Raimondi con la compagnia Avanzi di Teatro, che intende far riflettere, strappando anche qualche sorriso, e mettere in guardia sui pericoli collegati al gioco d’azzardo patologico.

L’evento, in programma alle 21, a ingresso libero, è organizzato dal Gruppo Ceis di Modena e dà il via alle iniziative della campagna informativa “Improbabile …come vincere al gioco d’azzardo” promossa dal Comune di Modena attraverso il Centro per le Famiglie e lo Sportello di prevenzione del Gioco d’azzardo patologico, in collaborazione con l’Ausl e altre realtà del territorio.

La campagna, sensibilizzando l’intera comunità, intende arrivare ai cittadini più esposti alla ludopatia, per aiutarli a prendere le distanze dal gioco d’azzardo prima che diventi una dipendenza. Il gioco d’azzardo sembra infatti innocuo finché la vincita e il bisogno pressante di recuperare le perdite non diventa ossessione sviluppando dipendenza con pesanti ricadute economiche, sociali, psicologiche e familiari. I messaggi veicolati dalla campagna intendono mettere in guardia dal gioco d’azzardo, puntando l’attenzione sulle vincite improbabili a fronte di perdite sicure e vogliono fornire un’indicazione concreta a chi ha bisogno, per sé o per un familiare, orientano allo Sportello per la Prevenzione del Gioco d’Azzardo patologico che offre ascolto, informazioni, incontri di auto mutuo aiuto e orientamento ai servizi sanitari territoriali. Lo Sportello Gap si trova presso il Centro per le famiglie del Comune in via del Gambero 77.

Modena, riceve e risponde al numero telefonico 39225837487 il giovedì pomeriggio dalle 15 alle 19.