RIVOLUZIONARIA, Elizabeth Arden,

Elizabeth Arden nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Elizabeth Arden

https://biografieonline.it/

imprenditrice di successo della cosmesi, prima spa particolarmente lussuosa chiamata “Maine Chance” e dà origine all’idea del “total look”

Florence Nightingale Graham (è questo il vero nome di Elizabeth Arden) nasce il 31 dicembre 1878 a Woodbridge, in Ontario, da genitori originari della Cornovaglia, nel Regno Unito. Abbandonata, nel 1909, la scuola per infermiere di Toronto, decide di raggiungere a New York il fratello maggiore; nella Grande Mela, per un breve periodo lavora per l’estetista Eleanor Adair, prima di fondare il business “Elizabeth Arden”, su suggerimento di un’amica, Elizabeth Hubbard, e prendendo ispirazione dal poema di Alfred Tennyson “Enoch Arden”.

cover-elizabeth-arden-storia-Elizabeth Arden: la storia di una donna a cui dobbiamo molto
cover-elizabeth-arden-storia-Elizabeth Arden: la storia di una donna a cui dobbiamo molto

Il sodalizio con l’amica si dissolve presto, ma il business prosegue, grazie anche a un prestito di 6mila dollari ottenuti dal fratello, che le permette di aprire il suo primo salone sulla 5th Avenue.

elizabeth-arden-5th-avenue-nyc-uptown-eau-de-parfum-da-donna_
elizabeth-arden-5th-avenue-nyc-uptown-eau-de-parfum-da-donna_

Pochi anni più tardi impara a usare le tecniche del massaggio del volto a Parigi, dove frequenta diversi saloni di bellezza. Tornata negli Stati Uniti, propone sul mercato dei cosmetici nuove tonalità di rossetti, rivoluzionando il settore. Complice la collaborazione con A. Fabian Swanson, farmacista, realizza un’innovativa crema per il viso, denominata “Venetian Cream Amoretta”, e la lozione corrispondente, chiamata “Arden Skin Tonic”: entrambe ottengono un successo eccezionale. La Arden, inoltre, dà origine all’idea del total look, dopo aver creato fondotinta specifici in grado di abbinarsi al naturale colore della pelle: un look in cui unghieguance e labbra hanno lo stesso colore e sono coordinate.

Nel 1915 (anno in cui si sposa con il banchiere newyorchese Thomas J. Lewis, e diventa così cittadina americana) il business dell’imprenditrice canadese si sta già allargando in tutto il mondo a macchia d’olio: oltre che essere pubblicizzato dall’industria del cinema, propone negozi a Chicago, Boston, Washington, Beverly Hills, New York, San Francisco, Phoenix, Palm Beach, Philadelphia, ma anche in Florida, in Arizona e nel Maine. Al di fuori degli Stati Uniti, il marchio si diffonde a Toronto, Montreal, Lima, Sydney, Melbourne, Hong Kong, Nassau, Città del Capo, Singapore, Londra, Johannesburg, Vienna, Zurigo, Parigi, Cannes, Roma, Milano, Copenaghen, Bruxelles, Madrid, Biarritz, Tulsa, Città del Capo.

Ogni negozio viene gestito in prima persona da Florence: solo quello di Parigi è affidato a sua sorella Gladys. Tra le clienti più famose di Elizabeth Arden si segnalano Marilyn Monroe, la regina madre Elizabeth Bowes-Lyon e la regina Elisabetta IIMarlene Dietrich, Mamie Eisenhower, Wallis Simpson, Joan Crawford e Jacqueline Kennedy.

-elizabeth-arden-perfumes-1954-blue-grass-my-love-on-dit-
-elizabeth-arden-perfumes-1954-blue-grass-my-love-on-dit-

 

Nel 1934, mentre si separa dal marito (per risposarsi, in seguito, con un principe russo), viene lanciato sul mercato “Blue Grass”, profumo che ancora oggi viene considerata l’essenza americana per antonomasia. Dopo aver aperto nel Maine, a Mount Vernon, una spa particolarmente lussuosa chiamata “Maine Chance”, la Arden si vede assegnare dal governo francese la Legion d’honneur nel 1962, in virtù dell’importante contributo dato all’industria cosmetica. Muore all’età di 87 anni a New York il 16 ottobre 1966. Verrà sepolta con il nome di Elizabeth N. Graham.

https://biografieonline.it/