“Ecofriendly & Salute” – Benessere e ambiente si fanno spazio tra i banchi di scuola grazie a Comune

0
oto della conferenza stampa
foto della conferenza stampa
lunedì 11 ottobre 2021          

 

 

Presentazione del progetto Ecofriendly & Salute

Benessere e ambiente si fanno spazio tra i banchi di scuola grazie ad Ausl Romagna, Comune di Cesena e Istituto Oncologico romagnolo

CONTENUTI CONFERENZA:

Tutela dell’ambiente, educazione alla salute e peer education. L’Unità Operativa Pediatria dell’Ausl della Romagna e il Consultorio familiare, insieme al Comune di Cesena e all’Istituto Oncologico Romagnolo, hanno elaborato una proposta educativa innovativa rivolta agli studenti delle classi terze delle Scuole secondarie di secondo grado che diventeranno promotori della Sostenibilità e della Salute nei loro Istituti, nelle Scuole secondarie di primo grado e nella comunità. Si tratta di “Ecofriendly & Salute”, un progetto che nasce dalla consapevolezza che la salute e il benessere delle persone sono strettamente legati all’ambiente. Un ambiente naturale, in buono stato, è infatti in grado di soddisfare i nostri bisogni di base: aria e acqua pulite, terreni adatti per la produzione alimentare, opportunità di svago per il benessere psicofisico e la riduzione dello stress. Proteggere la salute dell’ambiente è anche proteggere la nostra salute nel breve, medio e lungo termine.

I destinatari del progetto sono gli studenti delle classi terze della Scuola secondaria di secondo grado coinvolti in laboratori esperienziali orientati a potenziare il pensiero divergente e la capacità di risolvere problemi per promuovere scelte di salute compatibili con lo sviluppo ecosostenibile. Studenti del biennio coinvolti nelle attività di ricaduta dei peer educator.

Ecofriendly & Salute ha quindi l’obiettivo di promuovere il benessere psicofisico, migliorare la qualità della vita, ridurre lo stress, prevenire la diffusione di malattie infettive e l’incidenza di patologie cronico degenerative. Inoltre, tra le altre finalità c’è la capacità di individuare azioni concrete e realizzabili per promuovere la biodiversità del territorio e del settore agroalimentare locale, la consapevolezza della composizione dell’aria che respiriamo, la conoscenza dell’impronta idrica del territorio, l’adozione del modello alimentare Mediterraneo, la valorizzazione dell’attività outdoor e della mobilità sostenibile, il consumo responsabile di prodotti in plastica e scelte vaccinali in linea con obiettivi di salute pubblica per favorire cambiamenti per il bene individuale, collettivo e ambientale.

PROGRAMMA FORMATIVO PEER EDUCATION

 La metodologia della peer education prevede l’utilizzo di tecniche interattive che favoriscono la partecipazione e il protagonismo attivo degli studenti. Sono previsti 4 incontri formativi per un impegno orario complessivo di circa 10 ore, rivolti agli studenti delle classi terze della scuole secondarie di secondo grado, in orario extrascolastico presso il Museo dell’Ecologia di Cesena. Gli incontri sono condotti da professionisti esperti che hanno il ruolo di facilitatori del processo formativo. I primi si terranno a partire dalla fine del mese di ottobre.

1° incontro: favorire la conoscenza del gruppo; condividere il significato della peer education, il ruolo e le caratteristiche dello studente peer; definire i temi della sostenibilità e di salute pubblica di maggior interesse su cui lavorare (tre ore);

2° incontro: approfondire i temi individuati dagli studenti (due ore);

3° incontro: stimolare gli studenti ad individuare gli strumenti da utilizzare per l’intervento di ricaduta nel proprio Istituto, nella Scuola secondaria di primo grado e nel territorio (tre ore);

4° incontro: da programmare per ciascun Istituto prima delle attività di ricaduta condotte dagli studenti peer (due ore).

Ogni Istituto sarà rappresentato da un insegnante referente del progetto che presenterà il progetto e raccoglierà le candidature, volontarie e spontanee, degli studenti delle classi terze, pianificando momenti di condivisione anche attraverso gli organi collegiali di Istituto. Le adesioni al progetto dovranno essere inviate alla dottoressa Lorena Quaranta, referente della promozione della Salute nelle Scuole, entro il 16 ottobre 2021 alla mail: lorena.quaranta@auslromagna.itAll’interno della richiesta di adesione si richiede di specificare il numero degli studenti interessati ad intraprendere il percorso formativo e di indicare il nominativo e la mail del docente referente del progetto.