venerdì, 20 Maggio, 2022

MODENA, GP GIOVANARDI, PRONOSTICO (IN ALTRE PAROLE, CHI È BENE IN CORSA E CHI MENO)

di, Mario Alderici

Domenica a Modena il Giovanardi. Suddividiamo i cavalli in base alle loro chance in 4 categorie separando i 12 al via e mettendoli nelle 4 selezioni (domani stileremo il pronostico con analisi e quote).

Chi accendiamo:

DENZEL TREB (Andrea Guzzinati) – Imbattuto, è il più ricco della generazione, migliora ad ogni uscita, soggetto freddo e tranquillo, ha una meccanica esemplare, ha vinto sempre nettamente e in ogni schema, è cresciuto fisicamente diventando più robusto, sa fare tutto, ha lavorato sulla pista in 2.30 con secondo km in 1.14. LO ACCENDIAMO

DIMITRI FERM (Andrea Farolfi) – Molto veloce in partenza, si adatta ad ogni schema, sfortunato a Padova, se sfila davanti diventa il cavallo da battere. LO ACCENDIAMO

DARDO ZACK (Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata) – Freddo e tranquillo, ottimo carattere e facile di meccanica, sa agire in ogni schema, rientrato vittoriosamente, si è completato fisicamente, può centrare il primo successo classico. LO ACCENDIAMO

Chi sì

DANGER BI (Mauro Biasuzzi) – Ottimamente rientrato sfiorando il primo successo classico senza essere pronto, piaciuto in lavoro in pista dritta, potente. Per noi è SI’

DIAMOND TRUPPO (Enrico Bellei) – Ha vinto 6 volte su 9, corecorder della generazione, migliora ad ogni corsa. Per noi è SI’

DEUS ZACK (Edoardo Loccisano) – Serio, completo, facile di meccanica e gestibile, sa fare un po’ tutto. Per noi è SI’

Chi nì

11 DUNDEE AS (Alessandro Gocciadoro) – La sistemazione lo penalizza ma ha vinto 4 volte su 8, è piaciuto in Francia e ha lavorato bene. Per noi è NI’

DIABOLIK NAP (Antonio Di Nardo) – La compagnia è tosta ma dovrebbe essere venuto avanti dal rientro, parte fortissimo e può andare davanti. Per noi è NI’

DENVER GIO (Antonio Simioli) – Il numero esterno lo penalizza ed è caratteriale ma è veloce in partenza, resta su due vittorie in gp e ha lavorato bene in pista dritta. Per noi è NI’

Chi no

10 DIE HARD (Vincenzo Luongo) – E’ il maschio più vincente della generazione (già 7 vittorie) con Denzel Treb ma la sistemazione lo penalizza. Per noi è NO

DAKOVO MAIL (Romolo Ossani) – E’ migliorato fisicamente e di meccanica, ha vinto alla prima senza ferri e ha lavorato bene ma la seconda fila lo penalizza. Per noi è NO

12 DEMON DELL’EST (Francesco Facci) – La sistemazione lo sacrifica. Per noi è NO

CACCIARI, CHI ACCENDIAMO, CHI SÌ, CHI NO E CHI NÌ

Domenica sempre a Modena il Cacciari. Suddividiamo le cavalle in base alle loro chance in 4 categorie separando le 12 al via e mettendole nelle 4 selezioni (domani stileremo il pronostico con analisi e quote).

Chi accendiamo:

DAYTONA DI CECCO (Pietro Gubellini) – Regolare, imbattuta in 3 uscite in versione Barelli senza ferri, sa agire in ogni schema e ha lavorato bene a Bareggio, non se la porta da casa ma la favorita è lei. LA ACCENDIAMO

DILETTA AXE (Andrea Guzzinati) – Imbattuta, può filtrare dalla scia della svelta Donnavventura, rientra, ha lavorato bene in Normandia apparendo bella di meccanica e cresciuta fisicamente, sulla linea dell’anno scorso sarebbe la cavalla da battere. LA ACCENDIAMO

DAUGHTER AS (Alessandro Gocciadoro) – Puledra facile e dal trotto spontaneo, sta correndo con buoni finish, ha lavorato bene a Noceto. LA ACCENDIAMO

Chi sì

DALIA DI NO (Carmine Piscuoglio) – Veloce in partenza e cresciuta. Per noi è SI’

DIVA INDAL (Renè Legati) – Veloce in partenza, ottima senza ferri, segue tutte le andature e ha buon parziale. Per noi è SI’

DIVINA TRIO (Marco Stefani) – Molto veloce in partenza, regolarissima, sempre al palo, segue tutte le andature, piaciuta la volta scorsa per la prima volta senza ferri. Per noi è SI’

Chi nì

DONNAVVENTURA ORS (Vincenzo Luongo) – Sta deludendo per problemi respiratori ma dovrebbe essere in ripresa, è la più vincente della generazione con 8 primi, si adatta ad ogni schema e parte fortissimo; probabilmente andrà davanti e ne manderà una. Per noi è NI’

DUE ITALIA (Andrea Farolfi) –  Il numero esterno la penalizza ma è veloce in partenza, segue tutte le andature, ha lavorato bene e torna sulla sua distanza. Per noi è NI’

10 DONI MAKER (Antonio Simioli) – Penalizzata dalla sistemazione ma è migliorata di meccanica. Per noi è NI’

Chi no

11 DUCK JET (Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata) – La sistemazione la penalizza. Per noi è NO

12 DOROTHY BAR (Enrico Bellei) – La sistemazione la penalizza. Per noi è NO

DONATA INDAL (Federico Esposito) – La sistemazione la penalizza. Per noi è NO

Per la consueta analisi uno ad uno con il pronostico e le quote appuntamento a domani.