DIARIO OGGI – Bruce Springsteen vive il momento

0

Bruce Springsteen vive il momento

“Letter to You”, il suo nuovo album con la E Street Band, è costruito su lezioni e abilità accumulate in passato. Ma il Boss è concentrato su dove si trova ora e su dove andrà dopo.

Da sinistra: Max Weinberg, Charlie Giordano, Bruce Springsteen, Roy Bittan e Garry Tallent in studio.  Il nuovo album di Springsteen con la E Street Band, "Letter to You", uscirà venerdì.
Credito…Rob DeMartin

di 

Ogni appassionato di musica con il sangue che brucia nelle vene ha sentito il dolore dei concerti dal vivo mancanti da marzo, ma il dolore è stato particolarmente acuto per Bruce Springsteen , un artista che ha trascorso gli ultimi sei decenni sul palco, eppure dice che sta facendo il suo passo.

“Sono a un punto della mia vita da musicista e artistica in cui non mi sono mai sentito così vitale”, ha detto in una telefonata di Zoom dalla sua casa nel New Jersey. “La mia band è al suo meglio, e abbiamo così tante conoscenze e abilità accumulate su ciò che facciamo che questo è stato un periodo della mia vita in cui ho detto: ‘Voglio usarlo il più possibile'”.

Springsteen, 71 anni, era di stanza in un piccolo ufficio pratico con cartelle di file a colori primari appese al muro al posto di decorazioni più appariscenti, per discutere di “Letter to You”, il suo primo disco con la E Street Band in sei anni, e un film Apple Plus con lo stesso nome che cattura l’esperienza cinetica di registrarlo lo scorso novembre.

“Letter to You” spesso rimanda a tempi molto precedenti, tuttavia: il rocker elegiaco “Last Man Standing” è un’ode alla band a cui Springsteen si unì da adolescente, i Castiles (e una meditazione sul fatto che, dopo la morte del suo amico George Theiss nel 2018, Springsteen è diventato l’unico membro sopravvissuto). E tre delle canzoni dell’album hanno avuto origine quasi 50 anni fa, quando Springsteen era uno sconosciuto, scriveva ballate floride, alla Dylan.

“Il disco è il primo disco che ho fatto in cui il soggetto è la musica stessa”, ha detto. “Si tratta di musica popolare. Si tratta di essere in una rock band, nel corso del tempo. Ed è anche una conversazione diretta tra me e i miei fan, a un livello che penso si aspettino nel corso degli anni “.

Il più vicino a cui Springsteen si è avvicinato per raccogliere un hobby in quarantena (“Non sono un grande appassionato di hobby”) è stato l’hosting di un programma radiofonico Sirius XM, “From My Home to Yours”, un progetto in cui si è lanciato con palpabile gusto. Corse a prendere il suo laptop per leggere vertiginosamente un elenco di artisti la cui musica lo ha entusiasmato di recente: JS Ondara, Mondo Cozmo, HER, Orville Peck, Larkin Poe e Bon Iver, solo per citarne alcuni. (Ha detto che non ha ancora ascoltato “Folklore” di Taylor Swift, ma “tutto quello che ho sentito sono cose positive al riguardo.”)

Avere il tempo di ascoltare è, almeno, uno degli aspetti positivi di essere bloccato sul posto. “Mi sono davvero divertito un po ‘a tornare profondamente nella musica”, ha detto Springsteen, “quasi come quando ero bambino. Ero sempre nel negozio di dischi, cercando la prossima cosa. “

Questi sono estratti modificati dalla conversazione.