“CONCERTI DELLA DOMENICA” Il pianista e cantante lirico ravennate Raffaello Bellavista il 18 ottobre

0

Ravenna, Sala Corelli del teatro comunale Alighieri

 

 

“CONCERTI DELLA DOMENICA”

Il pianista e cantante lirico ravennate Raffaello Bellavista

 

Concerto della Domenica dedicato al VII centenario della morte di Dante a Ravenna nella sala Corelli del teatro comunale Alighieri. Domenica 18 ottobre 2020 ore 11

Un appuntamento d’eccezione promosso dall’Associazione Angelo Mariani, in collaborazione con il Circolo Ravennate e dei Forestieri nell’ambito DELLA RASSEGNA “CONCERTI DELLA DOMENICA” 2020.

Domenica 18 ottobre NELLA SALA CORELLI DEL TEATRO ALIGHIERI alle 11:00 si esibirà il pianista e cantante lirico Raffaello Bellavista in un programma concertistico nel quale nella prima parte si presenterà come pianista e nella seconda parte come cantante lirico, accompagnato in questa fase dal maestro Enrico Zucca. La scelta dei brani è pensata attorno ad alcune delle tematiche dantesche, attorno innanzitutto alla sua principale opera, la Divina Commedia. Potremo così ascoltare la celebre “Dante Sonata” di Liszt, ispirata all’Inferno, la “Sonata al Chiaro di Luna” composta da Beethoven che rappresenta un ideale Purgatorio che con un inizio richiama le note del Don Giovanni e infine le variazioni su “Ah vous diraj je maman” di Mozart inevitabilmente attratte da un attraente Paradiso. E la parte operistica presenterà arie ispirate dal “Don Giovanni” di Mozart che richiamano la potente ammonizione della discesa agli inferi, mentre l’aria potente del “Thoreador” di Bizet si manifesta in tutta la forza della sfida umana.

Raffaello Bellavista è ormai una riconosciuta figura artistica che si è conquistata uno spazio nel panorama nazionale. Fra gli ultimi concerti quello nella sala della musica della Tenuta Biodinamica Mara con la presentazione di Alessandro Cecchi Paone e l’accompagnamento della cantante Serena Gentilini, il concerto in apertura dei lavori del convegno nazionale di Federpol a Rimini, l’ospite acclamato nell’evento “Contagiati dalla Paura” al Kursaal di Merano insieme ad alcuni dei grandi nomi del giornalismo e della televisione italiana.