Bill Sr. Tribute – Ricordando mio padre. Mio padre mi mancherà ogni giorno.

0
MODENA, 24 settembre 2020
Suo figlio, Bill Gates III, una volta scrisse: “La prossima volta che qualcuno ti chiede se sei il vero Bill Gates, digli che sei tutto ciò che l’altro si sforza di essere.”

Lettura di 4 minuti

Mio padre è morto serenamente a casa, circondato dalla sua famiglia.

Ci mancherà più di quanto possiamo esprimere in questo momento. Stiamo provando dolore ma anche gratitudine. La morte di mio padre non è stata inaspettata – aveva 94 anni e la sua salute stava peggiorando – quindi abbiamo avuto tutti molto tempo per riflettere su quanto siamo fortunati ad avere questo uomo straordinario nella nostra vita per così tanti anni. E non siamo soli in questi sentimenti. La saggezza, la generosità, l’empatia e l’umiltà di mio padre hanno avuto un’enorme influenza sulle persone di tutto il mondo.

Le mie sorelle, Kristi e Libby, e io siamo molto fortunati ad essere stati cresciuti da nostra madre e nostro padre. Ci hanno incoraggiato costantemente e sono stati sempre pazienti con noi. Sapevo che il loro amore e il loro sostegno erano incondizionati, anche quando ci siamo scontrati durante la mia adolescenza. Sono sicuro che questo è uno dei motivi per cui mi sentivo a mio agio a correre dei grossi rischi quando ero giovane, come lasciare il college per avviare Microsoft con Paul Allen. Sapevo che sarebbero stati dalla mia parte anche se avessi fallito.

Crescendo, ho imparato ad apprezzare la tranquilla influenza di mio padre su quasi tutto ciò che ho fatto nella vita. Nei primi anni di Microsoft, mi sono rivolto a lui nei momenti chiave per cercare il suo consulente legale. (Per inciso, mio ​​padre ha svolto un ruolo simile per Howard Schultz di Starbucks, aiutandolo in un momento chiave della sua vita lavorativa. Sospetto che ci siano molti altri che hanno storie simili.)

Anche mio padre ha avuto una profonda influenza sulla mia guida. Quando ero bambino, non era prescrittivo o prepotente, eppure non mi lasciava mai andare avanti con le cose in cui ero bravo, e mi spingeva sempre a provare cose che odiavo o non pensavo di poter fare (nuotare e calcio, per esempio). E ha modellato una straordinaria etica del lavoro. Era uno degli avvocati più laboriosi e rispettati di Seattle, nonché uno dei principali leader civici nella nostra regione.

L’influenza di mio padre sulla nostra filantropia è stata altrettanto grande. Durante la mia infanzia, lui e mia madre mi hanno insegnato con l’esempio che aspetto aveva la generosità nel modo in cui utilizzavano il loro tempo e le loro risorse. Una notte negli anni ’90, prima di fondare la nostra fondazione, Melinda, papà e io eravamo in fila al cinema. Melinda ed io stavamo parlando di come stavamo ricevendo più richieste di donazioni per posta. Papà ha semplicemente detto: “Forse posso aiutare”.

La Bill & Melinda Gates Foundation non sarebbe quella che è oggi senza mio padre. Più di chiunque altro, ha plasmato i valori della fondazione. Era collaborativo, giudizioso e serio riguardo all’apprendimento. Era dignitoso ma odiava tutto ciò che sembrava pretenzioso. (Il nome di battesimo di papà era William H. Gates II, ma non ha mai usato la “II” – pensava che suonasse soffocante.) Era bravissimo a fare un passo indietro e vedere il quadro generale. Si è affrettato a piangere quando ha visto persone che soffrivano nel mondo. E non avrebbe permesso a nessuno di noi di dimenticare le persone dietro le strategie di cui stavamo discutendo.

Le persone che sono entrate dalla Gates Foundation si sono sentite onorate di lavorare con mio padre. Ha visto il meglio in tutti e ha fatto sentire tutti speciali.

Abbiamo lavorato insieme alla fondazione non tanto come padre e figlio, ma come amici e colleghi. Lui e io avevamo sempre voluto fare qualcosa di concreto insieme. Quando abbiamo iniziato a farlo in grande stile alla fondazione, non avevamo idea di quanto ci saremmo divertiti. Ci siamo avvicinati solo durante più di due decenni di lavoro insieme.

Infine, mio ​​padre ha avuto un’influenza profondamente positiva sui miei ruoli più importanti: marito e padre. Quando sono al meglio, so che è grazie a ciò che ho imparato da mio padre sul rispetto delle donne, sull’onore dell’individualità e sulla guida delle scelte dei bambini con amore e rispetto.

Papà mi ha scritto una lettera per il mio 50 ° compleanno. È uno dei miei beni più preziosi. In esso, mi ha incoraggiato a rimanere curioso. Ha detto cose molto toccanti su quanto amasse essere un padre per me e le mie sorelle. “Nel corso del tempo”, ha scritto, “ho messo in guardia te e altri sull’uso eccessivo dell’aggettivo ‘incredibile’ da applicare a fatti che non soddisfacevano i suoi standard elevati. Questa è una parola con un significato enorme da utilizzare solo in contesti straordinari. Quello che voglio dire, qui, è semplicemente che l’esperienza di essere tuo padre è stata … incredibile. ”

So che non vorrebbe che usassi troppo la parola, ma non c’è pericolo di farlo ora. L’esperienza di essere il figlio di Bill Gates è stata incredibile. La gente chiedeva a mio padre se fosse il vero Bill Gates. La verità è che era tutto ciò che cerco di essere. Mi mancherà ogni giorno.

La mia famiglia ha lavorato insieme a un meraviglioso necrologio per mio padre, che puoi leggere qui .

Di