BILL GATES-Ogni anno, il mondo aggiunge51 miliardi di tonnellate di gas serra all’atmosfera

0

Modena, 18 ottobre 2020

 

di BILL GATES for PrimoPiano.net

Dobbiamo arrivare a zero

Ogni anno, il mondo aggiunge all’atmosfera circa 51 miliardi di tonnellate di gas serra, intrappolando il calore e aumentando le temperature globali. L’unico modo per evitare i peggiori impatti del cambiamento climatico è smettere di aggiungere gas serra entro il 2050.

Abbiamo bisogno di una trasformazione tecnologica senza precedenti che ci porti dagli strumenti per la produzione di gas a effetto serra su cui attualmente facciamo affidamento a una nuova serie di innovazioni abbastanza potenti da dare a tutti nel mondo l’accesso a energia pulita, affidabile e conveniente.

Dobbiamo agire subito

Le scelte che facciamo oggi determineranno il tipo di mondo che i nostri figli e nipoti erediteranno.

Arrivare a zero potrebbe essere la sfida più difficile che l’umanità abbia mai affrontato. Questo perché quasi tutto ciò che facciamo nella nostra vita quotidiana contribuisce alle emissioni di gas serra – da come ci colleghiamo a come coltiviamo le cose, da come facciamo le cose a come ci spostiamo e come rimaniamo freschi e caldi.

Ma possiamo evitare un disastro climatico se agiamo ora e agiamo con lo scopo di lanciare il programma di innovazione più ambizioso che il mondo abbia mai visto.

A BREAKTHROUGH ENERGY

Stiamo aiutando il mondo a raggiungere zero emissioni nette assicurandoci che tutti, ovunque, abbiano accesso all’energia affidabile e conveniente di cui hanno bisogno per prosperare.

Arrivare a zero

Il rapporto rivela come gli investimenti mirati possono accelerare i cicli di innovazione per aiutare ad affrontare il cambiamento climatico, creare 12,7 milioni di posti di lavoro e generare quasi 800 miliardi di euro di valore aggiunto lordo

Gli Stati membri dell’UE inizieranno a presentare i loro piani nazionali di ripresa e resilienza dal 15 ottobre. Nel farlo, ci sono una serie di domande da considerare, tra cui: se i loro piani sono in linea con la legge sul clima dell’UE e l’obiettivo di emissioni nette zero per il 2050? i piani contengono dettagli sufficienti per trasformare le aspirazioni in progetti del mondo reale che garantiscono che le riduzioni delle emissioni siano sulla traiettoria necessaria per battere il cambiamento climatico?

Il rapporto “Fit for Net-Zero” indaga e analizza le tecnologie esistenti e future in cinque domini economici interconnessi: energia; edifici e costruzioni; industria; trasporto; e uso alimentare e del suolo. Capgemini Invent ha coinvolto eminenti innovatori, imprenditori, strateghi aziendali e responsabili politici per aiutare a identificare ed esaminare più di 200 potenziali progetti, ciascuno con diversi livelli di maturità tecnologica, per valutare il loro potenziale di trasformazione e la disponibilità a sostenere gli investimenti.

Sulla base di questa ricerca, Capgemini Invent ha identificato 55 tecnologie ad alto impatto che molto probabilmente forniranno risultati di trasformazione su scala e velocità. Composte da progetti e investimenti distribuiti lungo il ciclo di innovazione e per area economica e maturità, queste ricerche hanno il potenziale per creare un mercato annuale di beni e servizi netti pari a 790 miliardi di euro di valore aggiunto lordo all’anno, ridurre le emissioni di 871 MtCO 2 e creare quasi 13 milioni di posti di lavoro entro il 2030 sia attraverso nuovi posti di lavoro sia attraverso la trasformazione di quelli esistenti. Nel tempo, ogni euro investito in questo portafoglio di tecnologie pulite dovrebbe generare 9 euro di fatturato futuro nei mercati europei entro il 2050. Questi progetti potrebbero anche contribuire a migliorare la qualità dell’aria, la sicurezza alimentare e una maggiore indipendenza energetica per l’Europa.

Ann Mettler, Senior Director di Breakthrough Energy, ha commentato: “Questa ricerca mostra chiaramente che è necessario un cambiamento radicale nell’innovazione tecnologica pulita per raggiungere le emissioni nette zero entro il 2050. Molte promettenti tecnologie climatiche sono in cantiere ma ora devono essere ridimensionate – velocemente. Ciò richiede all’Europa di andare oltre la sua forza nella ricerca e nella scienza e di porre uguale enfasi sullo sviluppo e la diffusione. La migliore innovazione avrà un impatto limitato se rimane bloccata in un laboratorio. Questo è il motivo per cui la presente relazione esamina in dettaglio 55 esempi delle migliori e più innovative ricerche di tecnologia pulita in Europa. Possono fornire una solida base su cui l’Europa può riconquistare la leadership tecnologica globale, aiutare a risolvere la crisi climatica e gettare le basi per una ripresa sostenibile e ricca di posti di lavoro “.

Lo studio conclude inoltre che politiche dell’UE più forti possono accelerare il ciclo di innovazione e la diffusione di tecnologie pulite, tra cui:

  • Investimenti senza soluzione di continuità attraverso il ciclo di innovazione – aiutando le imprese in fase avanzata ad aumentare notevolmente l’implementazione e l’adozione da parte del mercato di tecnologie a basse e zero emissioni di carbonio. Questo deve essere in aggiunta ai finanziamenti iniziali e nelle fasi iniziali esistenti e, soprattutto, deve essere accompagnato da una spinta per garantire mercati a basse emissioni di carbonio in cui le innovazioni possono vendere.
  • Maggiore ricerca e sviluppo attraverso analisi dei gap che identificano dove gli investimenti pubblici e le partnership private possono aiutare le nuove tecnologie a stabilirsi e crescere in nuovi mercati.
  • Convalida e implementazione anticipata: riduzione dei costi della tecnologia, cicli di versione più rapidi, evoluzione del modello di business, implementazioni iniziali dei consumatori e coinvolgimento della supply chain.
  • Implementazione rapida e su larga scala: implementazione di meccanismi di tariffazione esterna per aumentare la competitività sul mercato delle tecnologie a basse emissioni di carbonio e incoraggiare gli investimenti in tecnologie innovative.

Cyril Garcia, CEO di Capgemini Invent e membro del Group Executive Board, ha dichiarato: “Il nostro lavoro per Breakthrough Energy, conferma che la rivoluzione tecnologica pulita in Europa può essere significativa quanto la rivoluzione digitale e gioca per i punti di forza e la leadership industriali principali dell’Europa. Questo rapporto è pratico e utilizzabile; mette in evidenza alcune tecnologie già migliori disponibili che sono ben posizionate per avere un impatto reale entro il 2030, così come le promettenti innovazioni e le tecnologie pulite di prossima generazione che aiuteranno l’Europa a raggiungere il suo ambizioso obiettivo netto zero del 2050 “.

 Metodologia di ricerca

Capgemini Invent ha analizzato oltre 200 progetti tecnologici in tutti gli Stati membri dell’UE27. Ciò è stato integrato da interviste strutturate con 90 leader dell’innovazione provenienti da aziende, organizzazioni professionali e tecnologiche e funzionari pubblici dell’UE e degli Stati membri. Ciò ha consentito l’identificazione di 55 missioni tecnologiche, valutate in base a criteri di occupazione, riduzione delle emissioni e competitività in cinque settori economici, insieme a un’analisi delle dimensioni potenziali del mercato futuro. Ogni Technology Quest è stata classificata in base a tre livelli di maturità: “Drive to Market Scale” promette i guadagni più immediati; “Innovation Acceleration & Scale-Up” genera ritorni dopo il 2030;

 Informazioni su Capgemini Invent

In qualità di marchio di innovazione, consulenza e trasformazione digitale del Gruppo Capgemini, Capgemini Invent aiuta i CxO a immaginare e costruire il futuro delle loro organizzazioni. Situato in più di 30 uffici e 22 studi creativi in ​​tutto il mondo, il suo team di oltre 6.000 persone combina strategia, tecnologia, data science e design creativo con una profonda esperienza e intuizioni del settore, per sviluppare nuove soluzioni digitali e modelli di business del futuro.

Capgemini Invent è parte integrante di Capgemini, leader globale nei servizi di consulenza, trasformazione digitale, tecnologia e ingegneria. Il Gruppo è in prima linea nell’innovazione per affrontare l’intera gamma di opportunità dei clienti nel mondo in evoluzione del cloud, del digitale e delle piattaforme. Basandosi sulla sua solida eredità di 50 anni e sulla profonda esperienza specifica del settore, Capgemini consente alle organizzazioni di realizzare le proprie ambizioni di business attraverso una serie di servizi dalla strategia alle operazioni. Azienda responsabile e multiculturale di 265.000 persone in quasi 50 paesi, lo scopo di Capgemini è quello di liberare l’energia umana attraverso la tecnologia per un futuro inclusivo e sostenibile. Con Altran, il Gruppo ha registrato nel 2019 un fatturato globale combinato di € 17 miliardi.

C’è una soluzione

Abbiamo già alcuni degli strumenti di cui abbiamo bisogno per ridurre i gas serra in tutte le cinque grandi sfide. E abbiamo l’impegno e il QI scientifico di cui abbiamo bisogno per sviluppare il resto.

Non fare errori. La sfida che ci attende è enorme ed estremamente complicata. Ma conosciamo la nostra strategia. Concentrarsi su innovatori e partnership è la strada giusta.
Bill GatesFondatore, Breakthrough Energy