ATTUALITA’- Gli Italiani lasciano sempre più il portafoglio a casa

0

ATTUALITA’ – Zhaneta Abdurramani di “primopiano.net

Secondo l’ultima recente ricerca di statista.com, a livello mondiale l’Italia si posiziona quattordicesima per quanto riguarda il Mobile Payment. Nelle prime posizioni troviamo l’Oriente con in testa Indonesia, Cina e Thailandia. Gli Stati Uniti si posizionano settimi e la Germania penultima, poco prima del Giappone.

Quando si parla di Mobile Payment ci si riferisce all’acquisto e pagamento di beni e servizi mediante telefono cellulare. Sono compresi sia gli acquisti in modalità “Remote”(a distanza), sia il pagamento in modalità “Proximity” ed il più diffuso è effettuato mediante Near Field Communication (NFC), che sfrutta la stessa tecnologia delle carte contactless e può essere accettato dalla maggior parte dei POS contactless.

L’utilizzo di applicazioni bancarie in Italia è pari al 40 % e superiore rispetto a quello della Germania che si attesta al 21 %.  A dire il vero sembra che la Germania si debba ancora prima ancora abituare all’ utilizzo delle carte di credito/debito nella vita di tutti i giorni.

I tedeschi mostrano un forte attaccamento al denaro contante quando si tratta di acquisti regolari; oltre la metà dei pagamenti è effettuata in contanti e se si prende in considerazione il 2017, solo il 7,4% sono stati effettuati con carta di credito. Inoltre, i due leader del mercato dei pagamenti con smartphone, Google Pay e Apple Pay sono stati lanciati solo nel 2018 e per giunta non tutti i rivenditori tedeschi e le banche sono collegati a questi fornitori di pagamenti.

In effetti, come accennato all’inizio, la Germania è attualmente in ritardo rispetto agli altri leader mondiali in termini di pagamenti mobile, con solo l’11% dei possessori di smartphone che utilizzano applicazioni di pagamento al contrario per esempio della Cina, leader mondiale, il cui utilizzo si attesta al 79,4%!

Vediamo di capire meglio quali sono i vantaggi del pagamento con applicazioni bancarie:

  • Basta scaricare l’applicazione bancaria sul dispositivo mobile e si può creare un conto in pochi minuti. La documentazione può essere inviata online e la verifica dell’ID può essere effettuata con un controllo video.
  • Si possono pagare bollette, fare shopping ed effettuare trasferimenti P2P ad altri utenti mobili.
  • I servizi di trasferimento di denaro sono facili e veloci. Tutto può essere fatto da un unico dispositivo. Non c’è bisogno di cercare bancomat, visitare la filiale della banca o cercare il portafoglio.
  • Vi sono strumenti di gestione finanziaria che aiutano a tenere traccia di ciò che entra ed esce.
  • Vi sono notifiche istantanee che permettono di sapere quando si sono verificate le transazioni.
  • Le commissioni bancarie sono più basse, dato che l’online banking riduce le spese generali per le banche e i costi del servizio possono essere ridotti.
  • Molte banche mobili offrono servizi di conto di base gratuiti.

Nel 2021 in Italia, si prospetta una forte crescita nel settore dell’e-commerce, dove peraltro gli acquisti da mobile dovrebbero superare di gran lunga quelli effettuati dal desktop del computer. Si stima che  dai 5 ai 10 miliardi di euro saranno passati nelle casse dei commercianti con uno smartphone, ovvero semplicemente avvicinando il telefono al terminale POS.

Anche voi siete pronti a lasciare il vostro portafogli a casa?

Zhaneta Abdurramani

Dottoressa in Lingue per l’Impresa